Quando Amuro si chiamava Peter

Appena saliti a bordo è buona regola presentarsi
Avatar utente
Gundamico
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto
Messaggi: 38
Iscritto il: 19/11/2018, 14:33
Località: Roma

Quando Amuro si chiamava Peter

Messaggio da Gundamico » 11/12/2018, 9:46

Dal primo momento che mi sono iscritto a questo forum mi sono chiesto: sarò il più vecchio o tra i più vecchi?? Per me Amuro si chiama Peter per intenderci.
Sono Max, annata 73 ovvero più vecchio di soli 6 anni del gundamico originale. Diciamo che Tomino aspettò giusto il tempo che prendessi coscienza di essere per sfornare il suo real robot.
Sono anche molto curioso di capire come questo anime (il più figo di tutti i tempi) abbia fatto breccia nei cuori delle nuove generazioni.
Max
Ultima modifica di Gundamico il 11/01/2019, 13:24, modificato 3 volte in totale.
Solo l'umanità ha un Dio, il Dio interiore chiamato possibilità.

Avatar utente
Gabe
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
Messaggi: 905
Iscritto il: 19/07/2009, 12:29
Località: PISA

Re: Quando Hamuro si chiamava Peter

Messaggio da Gabe » 11/12/2018, 12:47

Sei tra i "più vecchi",Max (io sono del '72).
Ma almeno in Direzione c'è anche chi ha qualche annetto più di noi..
La generazione migliore,in questo campo:ci siamo gustati da piccoli l'invasione degli anime..e siamo ancora lì a goderci i vecchi e i nuovi prodotti!

Avatar utente
Gundamico
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto
Messaggi: 38
Iscritto il: 19/11/2018, 14:33
Località: Roma

Re: Quando Hamuro si chiamava Peter

Messaggio da Gundamico » 11/12/2018, 14:32

concordo al 100% lo si godeva a 6-10 anni lo si gode anche ora da evergreen a 45 anni suonati.
Oggi chiaramente lo si vede sotto un'ottica completamente diversa, faccio più caso a particolari che da bambino non notavo. All'epoca ero più catturato dai colori, dai disegni e dalla bellezza delle macchine futuristiche rappresentate, ora mi soffermo molto di più sulla storia, sulle influenze che in maniera evidente i momenti storici proponevano man mano che le serie venivano sfornate.
La verità a mio modesto parere è che questa è una forma di arte. Il valore aggiunto dalla grafica attuale rende allo stesso tempo questi prodotti meravigliosi esaltando le capacità nipponiche di quarant'anni fa. A dire il vero, contrariamente alle critiche lette in giro, a me sono piaciuti tantissimo anche Unicorn e Twilight Axis.
Solo l'umanità ha un Dio, il Dio interiore chiamato possibilità.

Avatar utente
Haman
Secondo Capo
Secondo Capo
Messaggi: 102
Iscritto il: 09/01/2017, 11:07
Località: Axis
Contatta:

Re: Quando Hamuro si chiamava Peter

Messaggio da Haman » 17/12/2018, 1:26

Bravo! Se sei un estimatore di Twilight Axis ti consiglio, se non l'hai ancora fatto, di andare a leggerti il romanzo da dove è tratta la breve animazione fin dove ho avuto modo di tradurlo sulla parte dedicata del nostro forum (nonché il megaspeciale con schede tecniche ed interviste).
Io personalmente ho adorato Twilight Axis, la novel al di là della trama intrigante incentrata sulla cerca dello psycho-frame del Sazabi (che anticipa alcuni temi che verranno ripresi anche in Narrative) ha dei toni elegiaci a tratti molto poetici...
Unicorn all'inizio non mi aveva fatto impazzire, ma dopo aver visto Narrative (che mi è piaciuto molto) che ne è il seguito naturale, nonché l'anticamera di Unicorn 2 (già annunciato da Sunrise) penso che me lo riguarderó

Inviato dal mio VKY-L09 utilizzando Tapatalk

Immagine Immagine

Avatar utente
Gundamico
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto
Messaggi: 38
Iscritto il: 19/11/2018, 14:33
Località: Roma

Re: Quando Hamuro si chiamava Peter

Messaggio da Gundamico » 17/12/2018, 10:58

Haman ha scritto: 17/12/2018, 1:26 Io personalmente ho adorato Twilight Axis, la novel al di là della trama intrigante incentrata sulla cerca dello psycho-frame del Sazabi (che anticipa alcuni temi che verranno ripresi anche in Narrative) ha dei toni elegiaci a tratti molto poetici...
esattamente. Io l'ho trovato poetico, più vicino a un videoclip con una musica bellissima (me la sono anche scaricata). Probabilmente ai più non è piaciuto forse per via di questo aspetto poco d'azione, basato sostanzialmente su immagini e frame. Una mia amica più esperta l'avrebbe definito intimista. Bello anche il rapporto tra loro due, uomo-donna, padre-figlia al confine... eterno conflitto presente negli amori sinceri (molto giappo e ormai sfuggente per gli "occidentali").
Haman ha scritto: 17/12/2018, 1:26 Unicorn all'inizio non mi aveva fatto impazzire, ma dopo aver visto Narrative (che mi è piaciuto molto) che ne è il seguito naturale, nonché l'anticamera di Unicorn 2 (già annunciato da Sunrise) penso che me lo riguarderó
riguardo unicorn probabilmente mi è piaciuto perché mi aspettavo fosse così...
Ho trovato adorabile il personaggio di Marida e il suo rapporto con Banagher, e ho trovato meraviglioso anche il personaggio di Mineva soprattutto le espressioni del suo volto (assolutamente realistici). E' vero parliamo di "regazzini" troppo maturi per la loro età, ma è vero che un filo comune di Gundam è il concetto che la guerra fa maturare troppo in fretta... probabilmente una verità per noi paradossale ma forse solo perché sconosciuta e non vissuta.
Solo l'umanità ha un Dio, il Dio interiore chiamato possibilità.

Avatar utente
RX-78 PUGLIA
Ammiraglio
Ammiraglio
Messaggi: 4600
Iscritto il: 27/11/2008, 16:21
Località: Puglia, Corato (BA)
Contatta:

Re: Quando Hamuro si chiamava Peter

Messaggio da RX-78 PUGLIA » 17/12/2018, 19:02

Benvenuto a bordo e buon divertimento Gundamico, (Amuro no Hamuro :P )

Avatar utente
Gundamico
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto
Messaggi: 38
Iscritto il: 19/11/2018, 14:33
Località: Roma

Re: Quando Amuro si chiamava Peter

Messaggio da Gundamico » 17/12/2018, 21:11

RX-78 PUGLIA ha scritto: 17/12/2018, 19:02 Benvenuto a bordo e buon divertimento Gundamico, (Amuro no Hamuro :P )
un po' come DebborHa... l'H mi faceva tanto tanto Nippon :lol:
grazie ho corretto
Solo l'umanità ha un Dio, il Dio interiore chiamato possibilità.

Avatar utente
Alan Carter
Capitano di Corvetta
Capitano di Corvetta
Messaggi: 522
Iscritto il: 29/11/2008, 17:57
Località: Moonbase Alpha
Contatta:

Re: Quando Amuro si chiamava Peter

Messaggio da Alan Carter » 22/12/2018, 16:00

Benvenuto, Gundamico :)
io sono classe '71, e no, non sono il più vecchio del gruppo ;)
Buona permanenza, ti consiglio di scaricare i fansub degli inediti in Italia fatti da StarsubbeR, se non li conosci già.

Avatar utente
Gundamico
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto
Messaggi: 38
Iscritto il: 19/11/2018, 14:33
Località: Roma

Re: Quando Amuro si chiamava Peter

Messaggio da Gundamico » 24/12/2018, 12:58

Alan Carter ha scritto: 22/12/2018, 16:00 Benvenuto, Gundamico :)
io sono classe '71, e no, non sono il più vecchio del gruppo ;)
Buona permanenza, ti consiglio di scaricare i fansub degli inediti in Italia fatti da StarsubbeR, se non li conosci già.
Ciao Alan,
sono contento di scoprire di non essere l'unico rimasto attaccato a questi miti.
Non avevo molti dubbi perché prima di iscrivermi leggevo un po' qua e la, notando la presenza di tanti funs di anime giappo e mi era sorto il dubbio che non potessero essere tutti giovanissimi.
Da Starsubber ho scaricato praticamente tutto, grazie a loro sono riuscito nell'intento di aggiornarmi su tutta l'era U.C. Degli universi alternativi ho visto ben poco, per forza di cose non mi ispirano moltissimo.
Mi spiace che non sia più operativo... comprendo benissimo i limiti di questi progetti totalmente basati su iniziative personali e assolutamente no profit (ci sono passato per altri ambiti).
Grazie del benvenuto.
Solo l'umanità ha un Dio, il Dio interiore chiamato possibilità.

Avatar utente
AlessioD
Comune di I Classe
Comune di I Classe
Messaggi: 16
Iscritto il: 02/10/2018, 17:35
Località: Side 7

Re: Quando Amuro si chiamava Peter

Messaggio da AlessioD » 03/01/2019, 12:16

Welcome, Gundamico! Spero ti possa divertire qui nel GIC e ti auguro un felice anno nuovo!
Haro ha scritto:Amuro! Amuro!
Immagine

Rispondi