Mobile Suit Gundam MS IGLOO 2: The Gravity Front

Mobile Suit Gundam MS IGLOO 2: The Gravity Front
Mobile Suit Gundam MS IGLOO 2: The Gravity FrontMobile Suit Gundam MS IGLOO 2: The Gravity Front, ha in comune con le due trilogie precedenti, in realtà, soltanto il nome. Infatti non si ritrovano né personaggi né situazioni viste in MS IGLOO.
Non solo il punto di vista è ribaltato, da Zeon alla Federazione, ma non c’è più la continuità tra un episodio e l’altro vista nella precedente esalogia.
L’unico filo conduttore è rappresentato da una Shinigami, un dio della morte dalle fattezze più seducenti del nostrano sinistro mietitore, l’incappucciato munito di falce. Questo spirito appare a tutti gli sfortunati protagonisti della trilogia, lasciando pochi dubbi sul loro fato.

Il primo episodio di Mobile Suit Gundam MS IGLOO 2: The Gravity Front si apre con l’invasione della Terra da parte del Principato di Zeon, mostrando efficacemente lo sgomento e l’incredulità dei soldati federali di fronte ai giganti d’acciaio di Zeon, i mobile suit.
Il secondo mostra come combattere i mobile suit con mezzi tradizionali, in particolare con i carri armati; mentre il terzo si svolge durante la battaglia di Odessa quando la Federazione riconquista l’egemonia sul pianeta grazie ai suoi MS, ormai entrati in produzione.
E’ in questo episodio che fa la sua comparsa quello che in pratica è l’unico Mobile Suit federale “protagonista” di MS Igloo 2: l’RTX 440 Guntank
La serie è legata a doppio filo con i gunpla della linea "U.C. Hard Graph" in scala 1/35, la prima incursione della Bandai nel modellismo militare tradizionale.

Titolo Mobile Suit Gundam MS MS IGLOO 2: The Gravity Front
Formato OAV 3 episod
1ª uscita 24 Ottobre 2008 – 24 Aprile 2009
Regia Takashi Imanishi
Sceneggiatura Asahide Ookuma
Character design sconosciuto
Mecha design Fumihiro Katagai, Kimitoshi Yamane, Shinji Aramaki, Takuhito Kusanagi, Yutaka Izubuchi
Musiche Megumi Oohashi

Disponibile in italiano come
Animenon disponibile
Manganon disponibile
Romanzo

I commenti sono chiusi