Mobile Suit Z Gundam

Mobile Suit Z Gundam
Mobile Suit Z Gundam1985, sei anni dopo la nascita del mito, Tomino “torna sul luogo del delitto”…

Mobile Suit Z Gundam è nell’l’U.C. 0087: i Titans, un gruppo di estremisti fascistoidi, ha preso il controllo della Federazione, trascinandola in una cupa età oscura.

Ad impedire che tutta la sfera terrestre ne sia travolta, gli eroi di un tempo dovranno ricominciare a combattere: Char Aznable ed Amuro Ray sono tornati, ma come alleati. A loro si affianca una nuova generazione di protagonisti cui il futuro ha in serbo un destino ancor più tragico dei loro predecessori.

Mobile Suit Z Gundam, nata anche per contrastare lo strapotere di Macross, ebbe un successo strepitoso, ma ha meritato a Tomino il soprannome di “ammazzatutti”.
Forse anche per questo, nel 2005 il regista rimonta i 50 episodi originali in 3 lungometraggi modificando alcuni eventi, compreso il finale.

Diventa necessario introdurre moltissime sequenze disegnate ex-novo.
Ma il tempo passato si sente e il distacco tra scene vecchie e nuove salta troppo all’occhio…
Non è solo una questione di colori o fluidità dell’animazione, è proprio il design, soprattutto dei personaggi, ad essere eccessivamente distante.
L’unico modo per gustarsi questi lungometraggi è abbandonarsi alla trama.

Nel Colony Post n. 4 potete trovare approfondimenti e molto altro.

Titolo Mobile Suit Z Gundam
Formato serie TV 50 episodi
1ª TV 2 marzo 1985 – 22 febbraio 1986 (serie TV) / 28 maggio 2005 – 29 ottobre 2005 – 4 marzo 2006 (trilogia cinematografica)
Regia Yoshiyuki Tomino
Sceneggiatura Akinori Endo, Hiroshi Oonogi, Miho Maruo, Minoru Onoya, Tomoko Kawasaki, Yasushi Hirano, Yumiko Suzuki
Character design Yoshikazu Yasuhiko
Mecha design Kunio Okawara, Kazumi Fujita, Makoto Kobayashi, Kazuhisa Kondo, Mamoru Nagano
Musiche Shigeaki Saegusa

Disponibile in italiano come
Animetrasmissione televisiva dal 2 febbraio 2009 Hiro)
MangaPanini Comics
Romanzo
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi