Gundam Italian Club

Apsaras I

Principato di Zeon
MOBILE ARMOR

APSARAS I

[アプサラス (APUSARASU I)]


Numero di serie: sconosciuto
Tipo: mobile armor sperimentale da attacco localizzato
Produttore: Base segreta dell’altopiano tibetano
Data di completamento: ottobre U.C. 0079
Entrata in servizio: metà  ottobre U.C. 0079
Assegnazione: Principato di Zeon
Unità  prodotte: 1

Lunghezza totale: sconosciuta
Larghezza totale: sconosciuta (circa 24 m)
Altezza totale: sconosciuta (circa 26 m)
Massa a vuoto: sconosciuta
Massa a pieno carico: sconosciuta

Potenza d’uscita del generatore: circa 1400 kW
Sistema di propulsione: Minovsky craft x 1
Spinta massima: sconosciuta
Motori ad apogeo: numero sconosciuto (?assenti)
Accelerazione: sconosciuta
Velocità  massima: sconosciuta
Raggio dei sensori: sconosciuto (?3200 m)

Caratteristiche:
   • Non antropomorfo
   • Biposto con cabina di pilotaggio nel petto
   • Stabilizzatori fissi x 2
   • Stabilizzatori orientabili/landing gear x 4
   • Dispositivi d’atterraggio retrattili x 4
Sistemi elettronici: Mono-eye x 1
Struttura: sconosciuta
Corazza: sconosciuta

Armamento fisso: Assente

Pilota: Aina Sahalin

Compare in: Mobile Suit Gundam: The 08th MS Team (Episodi 4-5)

Mecha designer: Hajime Katoki
Fonti:
   • Data Collection 9
   • Entertainment Bible MS Encyclopedia no.11
   • Gundam Fact File 3
   • Gundam Mechanics II
   • Mobile Suit Illustrated 2003
   • Mobile Suit Illustrated 2006

 
Apsaras I

Nelle fasi avanzate della Guerra di un Anno, l’esercito del Principato di Zeon comincia ad utilizzare potenti macchine da combattimento non antropomorfe collettivamente designate come mobile armor. Fra di essi si annovera l’Apsaras, sviluppato dall’ammiraglio di divisione Ginias Sahalin nella sua base segreta all’interno di una montagna dell’altopiano tibetano.
Progettato come arma decisiva per distruggere il quartier generale sotterraneo della Federazione, l’Apsaras riutilizza alcune parti dello Zaku II ed è dotato di un sistema Minovsky craft, il cui campo di forza repulsiva gli permette di volare a qualsiasi quota mantenendo velocità  elevate. La prima versione di questo MA serve appunto a testare il sistema di spinta, ed è pertanto disarmata; tuttavia, il Minovsky craft è in grado di produrre un impulso energetico che, in caso di necessità , può servire a scopi difensivi.
Il nome dato al modello fa riferimento alle Apsaras, spiriti femminili delle nubi e delle acque nelle mitologie indù e buddista.

Traslitterazioni / Nomi alternativi:
Apsalus I; Apsaras; Apsaras (Prototype)

Reinterpretazioni:
—

Varianti minori:
—

Elenco gunpla:
—

PHOTOGALLERY:  

no images were found