MSZ-006 Zeta Gundam

AEUG
MOBILE SUIT TRASFORMABILE

MSZ-006 ZETA GUNDAM

[Zガンダム (Z GANDAMU)]


Numero di serie: MSZ-006
Tipo: mobile suit trasformabile prototipo
Produttore: Arsenale Anaheim Electronics (stabilimento di Granada)
Data di completamento: luglio U.C. 0087 (secondo altre fonti: 21 agosto)
Entrata in servizio: inizio agosto U.C. 0087 (secondo altre fonti: 18 settembre)
Assegnazione: AEUG
Unità prodotte: 2

Altezza totale: 19.80 m (secondo altre fonti: 19.85 m) (assetto MS)
Altezza alla testa: 18.70 m (secondo altre fonti: 19.90 m)
Lunghezza totale: 24.32 m (assetto WR)
Larghezza totale: 18.61 m (assetto WR)
Massa a vuoto: 28.70 t
Massa a pieno carico: 62.30 t
Rapporto di massa: 1.70

Potenza d’uscita del generatore: 2020 kW
Spinta massima:
   • 12200 kg x 5 (retro dello skirt)
   • 10600 kg x 2 (lati delle gambe)
   • 7600 kg x 4 (gambe)
Motori ad apogeo: 8
Accelerazione: 1.81 G
Velocità massima: Mach 1.5 (secondo altre fonti: Mach 40; assetto WR)
Tempo di trasformazione: 0.5-0.8 s
Raggio dei sensori: 14000 m

Caratteristiche:
   • Antropomorfo / Non antropomorfo ad assetto variabile
   • Monoposto con cabina di pilotaggio nel torso
   • Prese d’aria x 2
   • Cooling system x 2 (petto)
   • Shield latch x 2 (avambracci)
   • Flying armor x 1
   • Superfici alari secondarie a geometria variabile x 2
   • Tail stabilizer x 1
Sistemi elettronici:
   • Main camera x 1
   • Sub camera x 2
   • Main antenna x 2
   • Sub antenna x 2
   • Radar a lungo raggio x 1
   • Body control system x 1
   • Bio-sensor x 1
   • IR/TV-optical unit x 1 (assetto WR; shield / flight sub unit)
   • Linear seat con monitor panoramico x 1
Struttura: Movable frame
Corazza: Lega di Gundarium (secondo altre fonti: Gundarium γ)

Armamento fisso:
   • Cannone vulcan da 60mm x 2 (600 colpi; testa)
   • Beam saber / beam gun x 2 (0.65 MW / 1.30 MW)
     (utilizzabile anche come lanciatore per piccoli missili)
   • Grenade launcher doppio x 2 (2 colpi; avambracci)
   • Shield / flight sub unit x 1
Armamento fisso opzionale:
   • Caricatore per grenade launcher x 1 (18+1 colpi; avambraccio destro)
   • Wire anchor doppio x 1 (avambraccio destro)
   • E-pack x 2 (shield)
   • Missile launcher doppio x 1 (shield)
Armamento imbracciabile: Beam rifle / beam saber x 1 (5.70 MW)
Armamento imbracciabile opzionale: Hyper mega launcher / beam saber x 1 (8.30 MW)

Capacità di carico: mobile suit x 1 (assetto WR)
Unità supportate:
   • MSA-005 Methuss
   • MSN-00100 Hyaku Shiki

Imbarcato su:
   • classe Argama Argama
   • classe Garuda Audhumla
   • Suit Carrier
   • classe Temptation
Pilota:
   • S.T.V Apolly Bay
   • Kamille Bidan
   • G.M. Reccoa Londe

Compare in:
   • Mobile Suit Z Gundam (Episodi 21-38, 40-50)
   • Mobile Suit Z Gundam: A New Translation II-III

Mecha designer:
   • Kazumi Fujita (base)
   • Kunio Okawara (base, trasformazione)
Fonti:
   • Anaheim Journal
   • Bandai 1/60 scale PG MSZ-006 model kit
   • Bandai 1/100 scale MG MSZ-006 model kit
   • Bandai 1/144 scale HGUC MSZ-006 model kit
   • Bandai GFF#0024
   • B-Club Special 15 MS Encyclopedia
   • Data Collection 5
   • Entertainment Bible MS Encyclopedia no.2
   • Entertainment Bible MS Encyclopedia no.8
   • Gundam Fact File 13
   • Gundam MS Graphica
   • Gundam Official website
   • Gundam Wars I: Project Z
   • Gundam Wars III: Gundam Sentinel – The Battle of “Real Gundam”
   • Hobby Japan n.444, Giugno 2006
   • Mobile Suit Illustrated 2003
   • Mobile Suit Illustrated 2006
   • Newtype 100% Collection n.1
   • Newtype 100% Collection n.4
   • The Gundam Chronicles

 
MSZ-006 Zeta Gundam (assetto MS)
Assetto MS

MSZ-006 Zeta Gundam (assetto WR)
Assetto Wave Rider

Nell’U.C. 0085 il gruppo di resistenza noto come AEUG commissiona alla Anaheim Electronics lo sviluppo di mobile suit ad alte prestazioni, in previsione di un imminente confronto militare con i Titans. Tra i diversi design proposti, vi è quello di un MS che possa assumere un assetto di volo la cui forma affusolata consenta anche di “cavalcare” le onde d’urto generate durante il rientro atmosferico (da cui il nome della modalità, Wave Rider, letteralmente “cavalcatore delle onde”). Il piano viene poi concretizzato come Progetto Z o “Project Zeta”, secondo l’abitudine della AE di assegnare alle sue linee di punta un codice sequenziale corrispondente a una lettera greca, in questo caso la ζ (zeta).
La realizzazione del complesso programma si avvale dei dati raccolti con vari altri modelli, fra cui l’MSN-00100 Hyaku Shiki e l’MSA-005 Methuss, ma il contributo più importante viene forse da Kamille Bidan, figlio diciassettenne di un ingegnere dei materiali. Si deve a lui, infatti, ed alla sua collaborazione con il meccanico dell’Argama Astonaige Medoz, l’idea di un MS trasformabile che adotti la tecnologia del movable frame messa a punto dai Titans sull’RX-178 Gundam Mk-II. Il risultato è l’MSZ-006 Zeta Gundam, prototipo di grande potenza e versatilità, capace di operare in ogni ambiente, dalle condizioni gravitazionali riscontrabili sulla Terra, fino allo spazio aperto.
Per pilotare un mobile suit dotato di tali caratteristiche, l’AEUG sceglie quello stesso Kamille che ha contribuito alla sua progettazione e che si è trovato suo malgrado coinvolto nella Guerra di Gryps. Le notevoli capacità Newtype del ragazzo permettono di sfruttare al meglio le peculiarità dell’MSZ-006, non ultimo il misterioso bio-sensor, un dispositivo sperimentale sviluppato dalla Anaheim Electronics nel tentativo di costruire uno psycommu system a scala ridotta. Sebbene le reali specifiche di questa apparecchiatura rimangano sconosciute, sembra che il suo scopo principale sia quello di facilitare l’interfaccia tra la macchina ed il proprio pilota; nel caso di soggetti Newtype con emozioni particolarmente intense (come è appunto il giovane Bidan), ciò può portare ad un enorme potenziamento generalizzato del MS, tanto da renderlo per breve tempo quasi invincibile.

Traslitterazioni / Nomi alternativi:
Z Gundam; Z-Gundam

Reinterpretazioni:
 Anime:

Warning: Use of undefined constant blank – assumed ‘blank’ (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.gundamitalian.club/home/files/mecha/msz-006_anime.php on line 6

MSZ-006 Zeta Gundam (versione ZZ)  

Varianti minori:

Warning: Use of undefined constant blank – assumed ‘blank’ (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.gundamitalian.club/home/files/mecha/msz-006_varianti.php on line 6

MSZ-006 “Zeta Zaku”  
MSZ-006-3 Zeta Gundam Unit 3  

Elenco gunpla:

Warning: Use of undefined constant blank – assumed ‘blank’ (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.gundamitalian.club/home/files/gunpla/gunpla-msz-006.php on line 3
Nessun Gunpla trovato

PHOTOGALLERY: 

no images were found

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi