I pulsanti della tastiera a tema Gundam

i pulsanti della tastiera a tema gundamI pulsanti della tastiera a tema Gundam.
Sono finalmente disponibili i tasti ufficiali del Gundam RX-78-2 per la vostra tastiera meccanica Cherry MX.
A differenza di molti prodotti simili che abbiamo visto passare su internet, questi sono stati licenziati direttamente, ma con alcune limitazioni territoriali, per il momento, è possibile ordinarla solamente da Honk Kong, Macau, Singapore e la Malesia.
In realtà comunque non si tratta della tastiera vera e propria, saranno infatti venduti solamente i tasti, che dovranno poi essere montati sulle vostre tastiere meccaniche di tipo Cherry MX: il modello meccanico più in voga per i “maniaci” della dattilografia.
Quindi non avremo a casa la tastiera insieme ma dei tasti di alta qualità: stampati a due tempi in ABS (lo stesso polimero plastico dei mattoncini LEGO) per avere una maggior resistenza meccanica agli urti e all’usura. Mentre la stampigliatura è fatta ad alta resistenza per evitare che i tasti si cancellino col tempo come può capitare con i tasti più economici, e permette anche agli utenti che ne fanno maggior uso di avere sempre un prodotto in ottime condizioni.
I prezzi varieranno in base a quando verrà effettuato l’ordine: 100$ per i primi 100 ordini, per passare a 110$ per chi ordina entro Natale, successivamente il prezzo di listino salirà a 130$.
Il sistema è molto simile a quello dei kickstarter, più persone compreranno il set di tasti e più grande saranno i tasti recapitati, al limite dei 100 pezzi si avrà il tasto “GUNDAM”, mentre ai 200 pezzi si aggiunge anche il tasto “RGM” e i tasti con il logo federale, e così via. Per il momento sono stati comunicati solamente i bonus per i primi mille kit venduti, per i successivi sarà una sorpresa.
Saranno prodotti dei gadget che al momento non sono stati comunicati, ma il sito è in continuo aggiornamento.
La produzione comincerà a marzo 2018 e le prime consegne partiranno dal mese di maggio del 2018.
Fonte:HIDDEN LAB

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *